Il Rocciamelone – Alpi Graie

Il Rocciamelone è noto per la sua forma caratteristica a piramide e la sua posizione panoramica che offre una vista spettacolare sulle Alpi circostanti. La salita alla vetta è una meta popolare per gli escursionisti e gli alpinisti. Ci sono diverse vie di salita, alcune delle quali richiedono competenze alpinistiche avanzate, mentre altre sono adatte a escursionisti più casuali.

La montagna è anche legata a una tradizione religiosa. In cima al Rocciamelone si trova una cappella, la Cappella di San Bernardo, costruita nel XVII secolo. Questa cappella è un luogo di pellegrinaggio e offre rifugio agli escursionisti.

Il Rocciamelone è una destinazione apprezzata per chi ama l’escursionismo, l’alpinismo e la bellezza naturale delle Alpi.

ATTIVITA’ VARIE

L’area intorno al Rocciamelone offre diverse attività all’aria aperta per gli amanti della natura e dell’avventura. Ecco alcune attività che puoi svolgere nella zona del Rocciamelone:

  1. Escursionismo e Alpinismo: Il Rocciamelone è una meta popolare per gli escursionisti e gli alpinisti. Ci sono diverse vie di salita con diversi livelli di difficoltà. Puoi esplorare sentieri panoramicI e godere di viste mozzafiato sulla catena montuosa circostante.
  2. Pellegrinaggio alla Cappella di San Bernardo: Sulla cima del Rocciamelone si trova la Cappella di San Bernardo, un luogo di pellegrinaggio. Molti visitatori fanno un’escursione fino alla cima per visitare la cappella e ammirare la vista panoramica.
  3. Arrampicata su Roccia: La regione offre anche opportunità per l’arrampicata su roccia. Se sei appassionato di arrampicata, potresti trovare vie interessanti da scalare nella zona circostante.
  4. Mountain Biking: Se preferisci esplorare la zona su due ruote, ci potrebbero essere sentieri dedicati al mountain biking nelle vicinanze. Verifica le possibilità di noleggio biciclette nella zona.
  5. Studi Naturalistici e Fotografia: La regione intorno al Rocciamelone è ricca di flora e fauna alpine. Gli amanti della natura e i fotografi possono dedicarsi all’osservazione della natura e alla cattura di paesaggi suggestivi.
  6. Eventi Culturali e Religiosi: Partecipa a eventi culturali e religiosi legati alla zona, come la sagra di San Michele presso la Sacra di San Michele, che potrebbe includere processioni, messe solenni e altre attività.

Prima di intraprendere qualsiasi attività, è consigliabile verificare le condizioni meteorologiche, assicurarsi di avere l’equipaggiamento adeguato e informarsi sulla sicurezza del percorso che intendi seguire.

Sacra di San Michele - Rocciamelone
Sacra di San Michele – Rocciamelone

TREKKING INTORNO AL ROCCIAMELONE

La zona intorno al Rocciamelone offre diversi sentieri e percorsi di trekking, ideali per esplorare la bellezza naturale delle Alpi Graie. Ecco alcune opzioni:

  1. Sentiero Classico Rocciamelone:
  • Partenza: Solito, località Mompantero
  • Descrizione: Questo è il percorso classico per raggiungere la vetta del Rocciamelone. Il sentiero attraversa boschi e prati alpini, offrendo viste panoramiche mozzafiato. La Cappella di San Bernardo sulla cima è un punto di riferimento importante.
  1. Giro dei Laghi del Rocciamelone:
  • Partenza: Rifugio Scarfiotti
  • Descrizione: Questo percorso forma un anello intorno al Rocciamelone, passando per laghi alpini e offrendo panorami diversificati. Puoi scegliere di estendere il trekking includendo la salita alla vetta.
  1. Sentiero da Sant’Ambrogio di Torino:
  • Partenza: Sant’Ambrogio di Torino
  • Descrizione: Questo sentiero parte dalla Sacra di San Michele e conduce al Rocciamelone attraverso boschi e terreni montagnosi. Offre una prospettiva unica della Sacra di San Michele durante la salita.
  1. Trekking da Mompantero al Rifugio Gastaldi:
  • Partenza: Mompantero
  • Descrizione: Questo trekking porta al Rifugio Gastaldi, situato in un’area panoramica. Puoi scegliere di prolungare il percorso raggiungendo la vetta del Rocciamelone o esplorare i dintorni del rifugio.
  1. Traversata da Usseglio a Sant’Ambrogio:
  • Partenza/Arrivo: Usseglio o Sant’Ambrogio di Torino
  • Descrizione: Una traversata che ti porta attraverso i paesaggi delle Alpi Graie, con possibilità di ammirare la Sacra di San Michele lungo il percorso.

Ricorda di verificare le condizioni del sentiero prima di iniziare il trekking, indossare l’abbigliamento e l’attrezzatura adeguati, e rispettare l’ambiente circostante. Se necessario, puoi ottenere informazioni dettagliate presso gli uffici turistici locali o i rifugi di montagna.

RIFUGI

Nella zona del Rocciamelone e delle Alpi Graie, ci sono diversi rifugi che offrono ospitalità e servizi ai visitatori che esplorano la zona. Ecco alcuni rifugi che potrebbero essere utili durante le tue escursioni:

  1. Rifugio Scarfiotti:
  • Località: Mompantero
  • Descrizione: Situato a un’altitudine di circa 2.080 metri, il Rifugio Scarfiotti è spesso utilizzato come punto di partenza per l’ascensione al Rocciamelone. Offre anche servizi di ristorazione e sistemazioni.
  1. Rifugio Gastaldi:
  • Località: Nei pressi del Lago dei 7 Colori
  • Descrizione: Questo rifugio è situato in una posizione panoramica e può essere raggiunto tramite diversi percorsi escursionistici. Offre servizi di ristorazione e possibilità di pernottamento.
  1. Rifugio Selleries:
  • Località: Nei pressi del Colle delle Finestre
  • Descrizione: Il Rifugio Selleries si trova in una posizione strategica nei pressi del Colle delle Finestre, un’area famosa per il ciclismo e l’escursionismo. Offre servizi di ristorazione e possibilità di pernottamento.
  1. Rifugio Levi Molinari:
  • Località: Pian della Mussa
  • Descrizione: Situato in una posizione panoramica, questo rifugio è una tappa comune per coloro che esplorano la zona del Rocciamelone. Offre servizi di ristorazione e può essere raggiunto tramite diversi sentieri.
  1. Rifugio Avanza al Colle delle Finestre:
  • Località: Colle delle Finestre
  • Descrizione: Questo rifugio è situato vicino al Colle delle Finestre, una località famosa per il ciclismo. Offre servizi di ristorazione e un luogo di riposo per gli escursionisti.

Prima di intraprendere qualsiasi escursione, è consigliabile verificare la disponibilità dei rifugi, specialmente se prevedi di pernottare. Alcuni rifugi potrebbero richiedere prenotazioni, soprattutto durante la stagione estiva, quando l’afflusso di escursionisti è maggiore.

ISCRIVITI GRATUITAMENTE ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER RIMANERE SEMPRE AGGIONATO!!!

Subscribe

* indicates required